SAILS AND WHALES

11Giugno 2021: Whale watching da Finale Ligure



11 Giugno 2021, come riassumere questa giornata in una frase? "Chi non esce non vede". Una giornata di whale watching da ricordare! Questo racconto inizia con una giornata di sole e mare calmo, piatto, una tavola blu che altro non è se non l'ingresso ad un mondo meraviglioso e ricco di vita, ed ecco che questa si manifesta con il primo avvistamento: una tartaruga caretta giovane, di piccole dimensioni, di una bellezza intima semplice e selvaggia allo stesso tempo. Prosegue la navigazione: a bordo un gruppo giovane e motivato, allegria e tranquillità gli ingredienti dell'atmosfera. Poi qualcosa nei binocoli, pinne, tante, piccole e scure stagliate sull'orizzonte ed eccole: un grande branco di stenelle striate. Gli adulti saltano, i piccoli affiancano le madri, l'ecologia di questi animali si manifesta senza interferenze e loro si avvicinano, cercano la prua, fanno un pezzo di viaggio con noi. Un viaggio incredibile (anche se ancora non lo sapevamo) che continua. Nel gruppo di stenelle un delfino comune, che di comune ha ben poco, visto che è una delle specie più difficili da incontrare. Prendiamo il largo, il sole e condividiamo sorrisi e un orizzonte blu. Verso l'ora di pranzo un altro avvistamento di stenelle, più giocose, più curiose e confidenti con l'imbarcazione che tiene la sua rotta costante, perché siano loro ad approcciare noi, perché l'incontro sia davvero sostenibile. Le salutiamo (o almeno così credevamo) e facciamo ancora qualche miglio. Il sole scalda e la voglia di un tuffo vince tutti, così optiamo per un bagno nel blu in un mare che pare più una tavola d'olio. Passano dieci minuti nella pace apparente, poi incredibile: l'acqua si increspa e una, due, dieci pinne spuntano a un centinaio di metri da noi, i delfini ci hanno seguito. Si avvicinano con cautela, fanno un paio di giri a una cinquantina di metri, un esemplare più curioso accorcia le distanze a una ventina di metri. Un'emozione irripetibile. Il branco si muove, saltano, scattano e apparentemente si allontanano. È arrivato per gli umani il momento di pranzare: un momento conviviale che pensavamo riservato solo a noi e invece... I delfini continuano a girarci intorno a un centinaio di metri, tranquilli, i soffi che si sentono anche a distanza. Terminato il pranzo è ora di mettere la prua verso il largo, ancora stenelle che oggi sembrano occupare ogni tratto di mare, poi qualcos'altro spunta in superficie: un dorso più grande ed una piccola pinna nella parte posteriore: zifi. Dorsi ma non solo: all'improvviso uno, poi due salti: gli zifi con la loro mole da 3 tonnellate escono completamente fuori dall'acqua e ricadono con sollevando una massa d'acqua spettacolare. Zifi che saltano: quindici anni di attività di avvistamento per assistere a questo spettacolo della natura. Quante emozioni in una giornata: una leggera brezza accompagna il rientro della "Aledo" verso Finale Ligure, con la gioia e la consapevolezza di aver vissuto una giornata speciale, di quelle che rimangono nella memoria non solo dei passeggeri ma anche di chi del mare ha fatto la propria passione e professione.