top of page

mar 13 feb

|

Finale Ligure

Il cielo in una...grotta!

C’è un atmosfera magica all’interno della Grotta dell’Edera e una pratica meditativa in un ambiente così suggestivo e particolare favorirà l'introspezione e la quiete della mente. Un'opportunità unica per ritrovare l'equilibrio interiore e scoprire una nuova forma di connessione con se stessi.

La registrazione è stata chiusa
Scopri gli altri eventi
Il cielo in una...grotta!
Il cielo in una...grotta!

Orario & Sede

13 feb 2024, 09:30

Finale Ligure, Piazza di Porta Testa, 17024 Finale ligure SV, Italia

Info sull'evento

Siete pronti ad un escursione con meditazione all’interno di una delle grotte più belle del Finalese?

Martedì 13 Febbraio percorreremo un semplice, quanto incredibile itinerario, partendo dalla bellissima Finalborgo e giungendo dapprima alla grotta dell’Edera, dove ci fermeremo per scoprire i benefici della pratica meditativa e della riconnessione con la natura. Dopodochè visiteremo l’arma Pollera prima di tornare alla fine del nostro anello, passando da Perti Alto.

L’itinerario che affronteremo si snoda nel territorio del Finalese, in uno dei luoghi più belli e caratteristici del ponente ligure. 

Tra i centri costieri di Finale Ligure, Finalpia e Noli, e i paesi campagnoli di Orco e Feglino, si elevano una serie di altipiani calcarei, sorretti da enormi pareti verticali bianchissime e separati tra di loro da valli profonde e strette. Le quote sono modeste (le sommità degli altopiani non superano quasi mai i 400 metri), ma l’ambiente è selvaggio e spettacolare.

Raggiungeremo il piccolo altopiano di Montesordo che si caratterizza per una presenza di grotte ancora più massiccia che negli altopiani adiacenti: la spettacolare Grotta dell’Edera, la Grotta della Pollera, la Grotta della Pozzanghera, la Grotta del Morto, l’Arma del Sanguineto che, pur non essendo attrezzate turisticamente, sono tutte raggiungibili e visitabili dagli escursionisti.

Tra spettacolari formazioni naturali, come gli arditi pinnacoli dei Tre Frati, si nascondono anche le tracce di un passato ricco di storia.

In particolare la bellissima chiesetta di Sant’Antonino, i ruderi del Castrum Perticae (di epoca romana) e le due imponenti fortificazioni di Castel Gavone e Castel San Giovanni che sovrastano il centro storico di Finalborgo e che scorgeremo durante la nostra escursione.

PROGRAMMA DELLA MEDITAZIONE a cura di Elisabetta Ciaburri

• Introduzione: cosa vuol dire meditare e perché la meditazione è già presente nella nostra anima, il “qui e ora” più focus Anahata chakra (cuore)e legame con la natura.

• Body scan

• Meditazione gentilezza amorevole e apertura Anahata Chakra

• Presa di coscienza mente e corpo, cerchio di chiusura con nostre osservazioni sulla pratica.

DETTAGLI

DATI TECNICI E LOGISTICI:

Ritrovo: ore 09.30 di fronte alla Porta Testa di Finalborgo, Piazza di Porta Testa, 17024 Finale ligure SV, Italia

Partenza dell’escursione: ore 09:45

• Distanza: 8.5 Km circa

• Dislivello +/- 460 mt

• Durata: giornata intera

• Difficoltà: E - escursione di media difficoltà

Iscrizione: l’iscrizione è obbligatoria entro le ore 17:00 di lunedì 12/2/2024.

Numero massimo di partecipanti: 20 persone

Quota di partecipazione:

• 30€ adulti

• 9 € ragazzi 7 - 14 anni

• Gratis da 0 a 6 anni

La quota comprende:

• Accompagnamento con Guida Escursionistica abilitata e associata AIGAE.

• La meditazione guidata da Elisabetta Ciaburri: Naturopata certificata Unipsi, Certificata Mindfulness tecnica MBSR presso Moscow, Idaho, USA, Yoga&Meditazione, Ayurveda.

La quota non comprende:

• Trasferimenti

• Tutto quello che non è specificato alla voce "la quota comprende"

Equipaggiamento necessario:

• Scarpe o scarponcini da trekking, abbigliamento tecnico comodo traspirante a strati, giacca a vento, cappello o bandana, scorta d’acqua (almeno 2 litri), telo o tappetino da Yoga.

• Pranzo al sacco

Informazioni ed iscrizioni: GAE Antonio Giaimo +39 328 3235773 - Elisabetta +39 3925113732 

Perché camminare con noi?

· perché ti rilasciamo una regolare ricevuta su ogni escursione, sulla quale paghiamo le dovute tasse;

· perché abbiamo una Assicurazione di Responsabilità Civile che copre tutte le responsabilità della guida.

· perché mettiamo cura e attenzione nell'organizzare e comunicare al meglio ogni esperienza che proponiamo.

· perché quando pensiamo a una nuova esperienza per voi, crediamo fortemente nel principio del turismo sostenibile, inteso come conoscenza non solo dei sentieri ma anche dei volti, dei mestieri e dei sapori che possono essere apprezzati.

· perché non diamo mai per scontati l'amore e il rispetto per la natura che ci accomuna e in ogni nostra esperienza troverete spunti per rendere la vostra quotidianità più sostenibile.

… e soprattutto, perché ti diverti!

Condividi questo evento

bottom of page